MADE IN ITALY: BANDO PER LE AGEVOLAZIONI 



Il Ministero dello Sviluppo Economico stabilisce le condizioni, i criteri e le modalità per la concessione di agevolazioni a favore di programmi finalizzati allo sviluppo di prodotti, processi e/o servizi caratterizzati da un elevato livello di innovazione tecnologica ed organizzativa e da un impatto di sistema e/o filiera.

Ai fini del presente decreto, l'ambito d'intervento Made in Italy è articolato sui seguenti due livelli:
a) livello dei sistemi di filiera
1) sistema moda, che identifica lo stile distintivo italiano per estetica, qualità sostanziale, cura della persona, in termini di abbigliamento, tessile, accessori;
2) sistema casa, che si riferisce all' ÈÝambiente casa ÈÝ, all'arredamento e alle nuove tecnologie che migliorano la qualità dell'abitare;
3) sistema alimentare, che si riferisce alla trasformazione finale degli alimenti nelle modalità e con lo stile della qualità italiana, legata al benessere e/o alla salute della persona;
4) sistema della meccanica, con riferimento a soluzioni meccaniche complesse ed integrate;

b) livello delle soluzioni tecnologiche
 che sostengono l'innovazione di prodotto e di processo dei sistemi di filiera di cui alla lettera a)
1)tecnologie dei nuovi materiali;
2)tecnologie abilitanti nell'ambito dell'informatica, dell'organizzazione, della logistica e della distribuzione.
Beneficiari
Sono ammesse alle agevolazioni:
- le imprese operanti in tutti i settori , con esclusione delle attivitá rientranti nella sezione A e nella sezione H, divisioni 49, 50, 51 e 53 , della classificazione delle attivitá economiche ISTAT 2007;
- gli organismi di ricerca.
Caratteristiche dei programmi
I programmi devono prevedere attivitá di sviluppo sperimentale ovvero di innovazione dei processi e dell'organizzazione nei servizi, comprendenti eventualmente anche attivitá di ricerca industriale.
In ogni caso, l'importo dei costi agevolabili relativi alla ricerca industriale deve essere inferiore al 50% del totale dei costi agevolabili. I programmi devono concludersi con la realizzazione e la qualificazione di un prototipo del prodotto e/o servizio innovativo che abbia validità industriale.

Ciascun programma deve essere realizzato in forma congiunta da più soggetti, attraverso espliciti accordi di collaborazione, formalizzati o da formalizzare mediante appositi contratti e/o la costituzione di consorzi e altre forme di associazione, anche temporanee, tra imprese. Alla data di presentazione del programma definitivo deve risultare sottoscritto un esplicito accordo che definisca con chiarezza gli aspetti relativi alla proprietà e all'utilizzo dei risultati.

Ogni programma deve prevedere la presenza di almeno un organismo di ricerca che, attraverso la partecipazione diretta ai costi ovvero lo svolgimento di attivitá di ricerca contrattuale, svolga un ruolo qualificato e coerente con gli obiettivi del programma.

L'importo complessivo dei costi agevolabili previsti da ciascun programma destinato a realizzare la tipologia di prodotti e/o servizi indicati nei temi e sottotemi di cui al precedente punto 3 non può essere inferiore a 7 milioni di euro. Per i programmi nei quali tutte le imprese partecipanti sono classificate come micro o piccole imprese il limite inferiore dei costi agevolabili può essere ridotto fino a 3 milioni di euro.

Spese ammissibili
Sono ammesse le seguenti tipologie di spese:
a)il personale, relativamente alle retribuzioni lorde, compreso il contributo del datore di lavoro, per ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario purch ø impiegati per la realizzazione del progetto. Viene preso in considerazione il personale dipendente, compreso quello con contratto ȼa progetto ÈÝ.
b) gli strumenti e le attrezzature di nuova acquisizione, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il programma, nel limite delle quote di ammortamento fiscali ordinarie;
c) i fabbricati, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il programma di ricerca e sviluppo, nel limite delle quote di ammortamento fiscali ordinarie;
d) la ricerca contrattuale, le competenze tecniche ed i brevetti, acquisiti o ottenuti in licenza da soggetti esterni, nonch ø i servizi di consulenza ed i servizi equivalenti utilizzati esclusivamente per l'attivitá del programma, inclusa l'acquisizione dei risultati di ricerca, di brevetti e di know-how, di diritti di licenza, nell'ambito di un'operazione effettuata alle normali condizioni di mercato;
e) spese generali supplementari, basate su costi effettivi direttamente imputabili al programma sulla base di un calcolo pro rata secondo un metodo equo e corretto debitamente giustificato;
f) altri costi di esercizio, inclusi i costi di materiali, forniture e prodotti analoghi (ad es. componentistica per la realizzazione del prototipo, materie prime per la sperimentazione, ecc.), connessi direttamente al programma.

Intensita' delle agevolazioni 
Le agevolazioni sono concesse, nei limiti stabiliti dalla disciplina comunitaria, nella forma di contributi diretti alla spesa.
Le intensità di aiuto, in equivalente sovvenzione lordo, sono pari al 50 % per i costi agevolabili relativi alla ricerca industriale e al 25 % per quelli relativi allo sviluppo sperimentale.
Scadenza presentazione domande
Le imprese potranno presentare in forma telematica le proposte progettuali entro 90 giorni dalla pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale. 
fonte immagine: http://www.cnalavello.it/
            fonte immagine:   https://www.cibusonline.net