Finanziamenti agevolati per le professioniste

Nuove opportunità di accesso al credito per le professioniste, alle quali viene estesa la possibilità di prenotare la garanzia concessa dal Fondo di Garanzia per le PMI.

Accessibile anche per le libere professioniste la sezione speciale Fondo di Garanzia per le PMI – di cui alla legge 662/96 arl.2, comma 100, lettera a) – e non più solo alle imprese femminili e alle aziende che presentano operazioni a valere sul PON e sul POI. A prevedere l’estensione degli interventi agevolativi previsti dalla Sezione speciale “Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per le pari opportunità” è la circolare n.11/2015 del Medio Credito Centrale. Come requisito per l’accesso viene richiesto alle professioniste l’iscrizione ad un Ordine professionale oppure l’adesione ad un’Associazioneprofessionale regolarmente iscritta presso l’apposito elenco predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico, ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4 e in possesso dell’attestazione rilasciata ai sensi della medesima legge.

Fondo Garanzia PMI

In generale, la dotazione della sezione speciale Fondo di Garanzia per le PMI è di 20 milioni di euro, dei quali il 50% è destinato alle nuove imprese. L’obiettivo del Fondo è di consentire l’accesso al credito alle piccole e medie imprese, nonché ai professionisti che hanno difficoltà ad ottenerlo perché non dispongono di sufficienti garanzie. L’iniziativa è cofinanziata con risorse europee dei Programmi Operativi Nazionale e Interregionale 2007-2013 (PON e POI) e può essere attivata solo a fronte di finanziamenti alle imprese concessi da banche, società di leasing e altri intermediari finanziari a favore di imprese e professionisti.
L’estensione è stata prevista dall’atto aggiuntivo alla Convenzione del 14 marzo 2013, sottoscritto in data 2 dicembre 2014 dalla Presidenza del Consiglio – Dipartimento per le Pari Opportunità, dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell’Economia e Finanze, e approvato con decreto della Presidenza del Consiglio – Dipartimento per le Pari Opportunità, del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell’Economia e Finanze del 20 aprile 2015.

Ricordiamo che il Fondo di Garanzia per le PMI è stato recentemente aperto anche a nuovi intermediari diversi dagli istituti di credito ed i Confidi come assicurazioni e fondi di credito e che il credito alle PMI e ai professionisti viene concesso grazie alla garanzia fino all’80% di qualsiasi operazione finanziaria finalizzata all’attività di impresa, fino a un massimo di 2,5 milioni per singola azienda.